Fili

Nelle opere appartenenti alla serie Fili, il livello di astrazione è molto marcato, con una resa pittorica dei soggetti, sfumata e velata, tanto da rendere indistinto ogni riferimento spaziale e temporale: linee di colore si incontrano, incrociano e contrastano armonicamente in una composizione delicata e onirica, per raggiungere il tema universale della rappresentazione, in chiave astratta, di ogni sentimento. In questa serie si denota la profonda capacità di introspezione della fotografia di Grillo: un’osservazione del mondo esterno che mira ad andare oltre l’esperienza sensibile, fino all’anima delle cose.