Ruggine e sangue

Ruggine e Sangue è la serie di fotografie in cui il dolore espresso dall’autore diventa crudamente tangibile. La realtà, gli oggetti, sono messi sotto la lente d’ingrandimento, come i risultati di un esame istologico, per scrutarne le profondità, arrivando alla radice del dolore. Le linee diventano marcate, il color ruggine predomina in maniera prepotente e dura. Il tema espresso è quello della malattia: la ruggine intacca il metallo, ne spegne la lucentezza, lo corrode in profondità. Così fa la malattia, che debilita il corpo e infiacchisce lo spirito. Il fotografo arriva poi a concretizzare quel dolore provato in prima persona – per la malattia di persone a lui vicine – con schizzi del suo stesso sangue, manifestazione liquida e materiale del dolore umano.